The Italian Language Today by Anna Laura Lepschy

By Anna Laura Lepschy

'a actually authoritative brief Italian grammar ...possibly the easiest concise account now on hand in any language' - the days Literary complement 'a stimulating and scholarly advent to Italian for the intense pupil. It encompasses a good deal of unique fabric and the authors' unequivocal attitudes to the linguistic truth of contemporary Italy...make it very important that it's going to be learn and mentioned by means of Italianists all over' - the days larger schooling complement 'a significant new contribution to the literature in English...it should be an important a part of the linguistic formation of each Italianist' - The Year's paintings in smooth Language reports lately revised to deliver it accomplished up to date, this ebook is still a special resource at the Italian language because it is basically spoken and written in Italy. the mix of old viewpoint and modern grammar make it relatively helpful for Italian linguistics.

Show description

Read Online or Download The Italian Language Today PDF

Similar italian books

Additional info for The Italian Language Today

Sample text

Quando sono i cannoni austriaci che sparano e i nostri tacciono, i bersaglieri· impazienti.... protestano contro la nostra artiglieria che.... risparmia le munizioni. L'azione della nostra artiglieria è durata un paio d'ore. Passano delle corvées cariche di munizioni. Ci sono delle casse di bombe sulle quali sta scritto: « Ha11t, Bas. Eviter /es chocs ». ~'« avanzata » sembra imminente. Sintomatico l I bersaglieri non dicono combattimento, azione, battaglia; no, dicono «avanzata». Sembra, per loro, già assiomatico, intuitivo, necessario che una battaglia nostra debba risolversi in un'« avanzata>>.

Per fortuna c'erano, in alto, le stelle. Non pioveva. Ci siamo rintanati fra i macigni nell'atfesa dell'alba. 3 ottobre. Sveglia alle cinque. Ci spostiamo verso l'alto di un altro centinaio di metri. delle « pareti>> ripidissime dell'Jaworcek. Dalla cima le vedette austriache sparano continuamente. Mi metto a lavorare accanitamente di vanghetta e piccone, per farmi un buon riparo. aiuta. Ritrovo il tenente Fava, che mi presenta al capitano della sua compagnia, ]annone. Gli amici degli altri battagEoni, appena saputo del nostro arrivo, mi vengono a cercare.

Serata di calma. Qua e là si levano delle voci che cantano. Ma non sono canzoni del repertorio patriottico. Sono del repertorio soldatesco e popolare. Bisogna distinguere. Salvo una che ha un ritornello che dice: Trento e Trieste Ti renderò le altre canzoni sono ben lontane dagli avvenimenti attuali. L'immortale Violetta tiene ancora il primo posto. • 30 OPERA OMNIA DI BENITO MUSSOLINI Alcu~, che devono essere reduci dalla Libia, cantano invece: Da Tripoli a Gargaresch Si marcia in ferrovia ....

Download PDF sample

Rated 4.08 of 5 – based on 27 votes