Faccetta nera: storia della conquista dell'impero by Arrigo Petacco

By Arrigo Petacco

Un saggio nel quale Arrigo Petacco ripercorre l'intero arco dell'avventura coloniale italiana, segnata da un alternarsi di conquiste e disfatte: dalla creazione della colonia eritrea nel 1890 alla "vergogna di Adua" del 1896; dalle complesse vicende diplomatiche che precedettero l'invasione dell'Etiopia nel 1935 alle "inique sanzioni" inflitte all'Italia in keeping with volere soprattutto della Gran Bretagna. Intessendo il racconto di gustose annotazioni sui costumi e le mode degli italiani del periodo, l'autore si sofferma in particolar modo sulla campagna d'Abissinia, l. a. più popolare delle guerre fasciste, che segnò l'apice del consenso popolare al regime. E in keeping with l. a. prima volta propone l. a. vicenda della fondazione dell'effimero impero coloniale italiano in tutta l. a. sua complessità e in un'ottica scevra di pregiudizi.

Show description

Read or Download Faccetta nera: storia della conquista dell'impero PDF

Similar italian books

Additional resources for Faccetta nera: storia della conquista dell'impero

Sample text

Se invece di Sejum avessimo avuto un ras Alula, certamente avremmo avuto alcune migliaia di perdite. Sia dunque lodato ras Sejum Mangascià. Per De Bono neanche una parola di elogio. Contemporaneamente all'attacco da nord, dalla Somalia, il generale Rodolfo Graziani, comandante del fronte sud, si mise in movimento con le sue truppe, composte per un terzo da battaglioni indigeni di dubat. Preceduto da intensi bombardamenti aerei, Graziani conquistò a uno a uno tutti i presidi abissini praticamente senza colpo ferire.

Axum, piccola città dell'altopiano eritreo a 2150 metri sul mare, era per gli abissini molto più importante di Adua. Era, ed è tuttora, il "cuore sacro" dell'Abissinia. Le sue origini si perdono nella notte dei tempi. Capitale di un regno e di una civiltà risalenti ai tempi biblici, è ancora oggi il più importante centro religioso abissino, nonché storica residenza dell'abuna, il papa della religione copta. Nella sua pittoresca cattedrale, dedicata a santa Maria di Sion, furono incoronati tutti gli imperatori d'Etiopia.

L'Inghilterra, già ai ferri corti con l'Italia, giunse ai limiti di rottura anche con la Francia quando venne rese noto il patto navale - stipulato all'insaputa di Parigi e in dispregio alle convenzioni della Lega - che consentiva alla Germania di disporre di una forza navale uguale a quella dell'Italia e di poco inferiore a quella francese. Da parte sua, Laval corse a Mosca per intendersi con Stalin onde creare una minaccia alle spalle di Hitler, mentre nello stesso tempo i francesi intimoriti acceleravano la conclusione dei lavori per la costruzione della Linea Maginot.

Download PDF sample

Rated 4.21 of 5 – based on 17 votes